Hotel Casolare Le Terre Rosse – San Gimignano

Sua Maestà, La Bistecca alla Fiorentina

Sua Maestà, La Bistecca alla Fiorentina

 

Secondo la tradizione, la nascita della bistecca Fiorentina  si deve alla famiglia de’ Medici, che governarono Firenze tra il XV e XVII secolo e che, in occasione dei tradizionali festeggiamenti del 10 agosto in onore a San Lorenzo, usavano offrire al popolo fiorentino quarti di bue che venivano arrostiti nelle maggiori piazze della città.

Il nome “Bistecca”, per la leggenda, nacque nella seconda metà del 1500 a Firenze, durante una di queste tradizionali manifestazioni.
Mentre si servivano fette di manzo arrosto si sarebbero uniti ai festaioli un gruppo di nobili inglesi. Conquistati dalla squisitezza della pietanza, avrebbero cominciato a gridare entusiasti tra la folla “beef steak! Beef steak!” (costata di manzo). I fiorentini avrebbero subito italianizzato quella parola in “bi-stecca”.

La bistecca alla fiorentina si ottiene dal taglio della lombata del vitellone di razza chianina, ha nel mezzo l’osso a forma di “T” , in inglese infatti è chiamata T-bone steak, con il filetto da una parte e il controfiletto dall’altra.

Una vera bistecca fiorentina deve essere alta almeno 2 dita e cotta  sulla brace o sulla griglia, con grado di cottura “al sangue