Hotel Terre Rosse

La Panzanella: piatto tipico toscano da gustare in estate

La Panzanella, detta anche “pan lavato”, è un piatto antichissimo. Pensate che già nel XIV secolo sono apparse delle citazioni nelle opere di Boccaccio. Un piatto povero che nasce dal recupero del pane raffermo.

Da dove deriva il nome?

Non si hanno delle fonti certe ma si presuppone che il nome derivi dall’associazione dei due termini pane e zanella, ossia zuppiera, ma potrebbe essere anche stata la parola “panzana”, che in origine significava pappa, ad aver poi dato a questo piatto il nome che oggi conosciamo.

La sua origine?

Ci sono varie versoni sulla sua nascita, però presumibilmente si pensa che sia nata dall’abitudine dei contadini di inzuppare il pane secco nell’acqua e successivamente condirlo con le verdure che avevano a disposizione nei loro orti.

Un’altra versione invece vuole che questo piatto nasca sulle barche da pesca. Sembrerebbe che i marinai si aiutavano con l’acqua del mare per ammorbidire il pane e secco, per poi condirlo con verdure e ortaggi che avevano a disposizione.

Sta di fatto che oggi la Panzanella è un piatto tipico toscano, estivo, economico ma nel contempo molto gustoso e fresco. È conosciuto come un piatto povero in quanto la sua origine, come descritto poc’anzi, prevede una ricetta davvero molto semplice e veloce.

Trattasi infatti di un piatto con del solo pane, cipolla e aceto. Tuttavia con gli anni il piatto ha subito una modifica con l’aggiunta di un nuovo ingrediente: il pomodoro.

La caratteristica della preparazione non risiede tanto nel pane o nel pomodoro, quanto piuttosto nel fatto che il pane viene ammollato nell’acqua e aceto e successivamente mescolato con i pomodori, cipolla rossa, aceto, cetrioli, basilico, sale e olio. La Panzanella è una sorta di pappa al pomodoro ma in versione fredda, meno cremosa e più rapida da preparare.

Quali gli ingredienti?

  1. Pomodori
  2. Cipolla
  3. Cetrioli
  4. Pane
  5. Aceto

Come si uniscono questi ingredienti tra loro per poi dare vita alla Panzanella?

Per prima cosa bisogna bagnare per pochi secondi il pane (a fette) immergendolo in un contenitore con acqua e aceto in egual misura. Quando il pane viene tolto dal contenitore bisogna avere cura di rimuovere l’acqua in eccesso. Per farlo basterà strizzarlo. A questo punto bisogna rompere le fette di pane e metterle in una insalatiera.

È giunto ora il momento di aggiungere qualche ortaggio per il condimento: si comincia con dei pomodori perini tagliati (fate attenzione a rimuovere anche i semini). Aggiungere anche una cipolla tagliandola a fette ma non esageratamente sottili. Aggiungete anche dei cetrioli. Si passa poi al condimento con dell’olio extravergine di oliva, sale e pepe.

Dulcis in fundo, abbondate con del basilico fresco.

Che dire ancora? Di sicuro la Panzanella non è un piatto da ristorante stellato, ma è di certo un piatto veloce e fresco che in estate lascia soddisfatto qualsiasi palato.

Sulla nostra pagina di Facebook abbiamo parlato della Panzanella. Di seguito condividiamo il post. Qualora volessi darci il tuo parere puoi lasciare un commento.